5 superfood che non sapevi di usare già

 

Con l’arrivo della primavera non si sente parlare d’altro: diete detox, tisane drenanti, cibi dagli effetti straordinari… ne avrai letto o sentito qualcosa. Quello che non tutti sanno è che i superfood sono sempre presenti sulle nostre tavole e ne esistono di molto più super di tutti gli ingredienti esotici che ci propinano dagli scaffali dei supermercati.

Intendiamoci: papaya fermentata e bacche di goji hanno davvero proprietà incredibili, ma con un giro dal fruttivendolo ci portiamo a casa le stesse proprietà a prezzi decisamente più abbordabili. Perché i superfood sembrano un trend inarrestabile, ma a guardar bene sulla tavola della nonna i superfood ci sono già.

Nei Ristoranti e Self Risto 3 ne peschiamo ogni giorno e li inseriamo nei menù, come manciate di salute, rivisitando le ricette di una volta o trovando abbinamenti nuovi. Cercali tra i piatti del giorno o nei menù settimanali.

 

5 superfood sulla tavola tutti i giorni

 

Ecco 5 ingredienti incredibili che dovresti inserire, e che forse hai già inserito, ogni giorno (o quasi) nella tua dieta. Sono i più incredibili, ma non sono i soli

 

Mirtilli e frutti rossi

 

L’alto contenuto di flavonoidi antiossidanti fa dei mirtilli, in particolare dei mirtilli rossi, uno dei superfood più importanti per l’organismo. Non solo: hanno effetti benefici per il sistema vascolare e per l’intestino. Mangiati da soli, freschi o essiccati, sono un ottimo spezza-fame di metà pomeriggio!

Insieme ai frutti rossi sono i piccoli frutti più ricchi di vitamina C, antiossidanti, acidi grassi, minerali e fibre. Un toccasana a tutti i livelli.

 

Barbabietole o rape rosse

 

Ricche di zuccheri sono ottimi ricostituenti per chi si sta riprendendo dall’influenza primaverile o per chi pratica sport, depurano l’organismo e favoriscono i processi digestivi e la diuresi. Sono composte per il 90% di acqua, estremamente ricche di fibre e altamente sazianti. La presenza di nitrato, sostanza che si trova anche in altri ortaggi a foglia verde come biete e spinaci, sembra essere un valido alleato per migliorare significativamente il flusso sanguigno e ridurre la pressione arteriosa.

La barbabietola è anche molto ricca di ferro. L’ideale è consumarla cruda, tagliata a julienne con tanto succo di limone che contribuisce all’assorbimento del ferro da parte dell’organismo, sale o gomasio e olio evo. Il suo sapore dolce la rende gradevole a tutti e non stucchevole come accade dopo la cottura.

 

Olio d’oliva

 

L’olio extra vergine di oliva è il re incontrastato della cucina mediterranea. Ha talmente tante proprietà che ne potremmo parlare all’infinito, sia sulla tavola che in cosmetica e in fitoterapia. Preferiamo elencare le 15 principali proprietà ad oggi scientificamente provate. E non sarà neppure un elenco esaustivo!

  • Riduce i picchi glicemici ed è quindi utile in caso di diabete
  • Contrasta l’accumulo di grasso nel fegato perché ricco di grassi monoinsaturi
  • Utilizzato all’interno di una sana dieta mediterranea contribuisce a ridurre del 68% il rischio di tumore al seno
  • Stimola il gene CNR1, in grado di sopprimere le cellule tumorali nell’intestino
  • L’oleuropeina aglicone è un antiossidante potentissimo che aiuta a prevenire l’Alzeimher e le malattie degenerative del cervello
  • Riduce del 41% il rischio di ictus
  • Protegge cuore e arterie perché abbassa il livello del colesterolo LDL
  • Un olio di ottima qualità contiene Omega3 e Omega6 e contiene nutrienti simili al latte materno
  • È un toccasana per le ossa. Si sono riscontrati significativi benefici anti-osteoporosi, antiossidanti, anti-infiammatori e antitumorali in vivo
  • Ha un potente effetto lenitivo per dermatiti, eczemi e psoriasi, riduce sanguinamento e prurito
  • Migliora il metabolismo in pazienti obesi
  • Miscelato con olivello spinoso è considerato una medicazione alternativa in caso di ustioni
  • Il suo potere anti-infammatorio si è dimostrato efficace per alleviare i sintomi della colite ulcerosa
  • Ha un effetto benefico sul ripristino dei tessuti dei vasi sanguigni esposti all’inquinamento atmosferico
  • Migliora le funzioni cognitive negli anziani limitando stress ossidativo e danni vascolari

Quanto ne introduci nella tua dieta? Quando puoi aggiungilo a crudo nei tuoi piatti per massimizzarne gli effetti benefici.

 

Olio extra vergine di oliva superfood proprietà e benefici

 

Melograno

 

Il melograno spicca tra tutti i frutti per le sue proprietà antiossidanti. È ricco di vitamina C, fenoli e vitamina K, oltre che vitamine B, A ed E. Le sue proprietà possono solo essere elencate: è antitumorale, anticoagulante, antidiarroico, astringente, gastroprotettivo, idratante, antimicrobico, antimicotico, antibatterico, vermifugo, vasoprotettore.

È l’unico frutto tanto ricco di vitamine e minerali da essere consigliato anche fuori stagione, in succo di frutta, estratto o capsule.

 

Zenzero

 

Lo zenzero è una pianta erbacea tipica dei paesi caldi orientali, di cui si utilizza in cucina il rizoma. È una pianta tanto preziosa e ricca da essere diventata una protagonista della cucina nostrana in molte ricette.

  • Migliora i sintomi della nausea, favorisce la digestione e migliora i disturbi gastrici
  • È un tonico per il sistema immunitario
  • Riduce il dolore in caso di osteoartite
  • Riduce la glicemia
  • È un antidolorifico naturale durante le mestruazioni
  • Aiuta a prevenire la comparsa di alcuni tumori
  • Allevia l’emicrania e la cefalea migliorando la circolazione sanguigna
  • Favorisce la distensione muscolare

Lo zenzero in Italia viene coltivato in piccoli orti e serre o può essere facilmente coltivato in casa. Difficile quindi trovare zenzero di qualità a km zero, ma le sue proprietà, la diffusione e la necessità di piccole porzioni spesso ne giustificano l’acquisto.

 

Perché affidarci ai superfood nostrani?

 

Se i nostri superfood non hanno nulla da invidiare a quelli del resto del mondo, è chiaro che farne uso è più conveniente, ecologico e naturale. Il loro costo è sicuramente inferiore e conosciamo i processi di controllo delle materie prime e le tecniche di coltivazione.

Pensiamo al solo costo di lavorazione e trasporto di frutti e cibi esotici, l’alto tasso di inquinamento del trasporto aereo o via mare, i rischi di contaminazione e le implicazioni di legislazioni tanto diverse sul controllo dei pesticidi e della salubrità dei terreni.

Inoltre i cosiddetti superfood della nonna sono frutto del duro lavoro di piccoli e grandi coltivatori che hanno salvato specie in via di estinzione a causa della moderna rete di distribuzione. Sono una ricchezza millenaria fonte di salute e sapori incredibili.

 

Ma quindi i superfood esistono davvero o sono una trovata di marketing?

 

La domanda sorge spontanea, in effetti. Se li abbiamo sempre avuti a portata di mano, perché tanto rumore oggi? Perché una ricerca spasmodica di ingredienti esotici, se è sufficiente aprire il frigorifero?

Di fatto è molto difficile definire in modo netto un superfood. È probabile che un superfood in quanto tale non esista, ma che alcuni cibi contengano composti bioattivi, acidi grassi, minerali e vitamine in quantità superiori rispetto ad altri e il cui consumo sia quindi fortemente consigliato. Esiste invece quella che si può chiamare una superdieta in cui ogni alimento, possibilmente locale, biologico e di stagione, consumato nelle giuste quantità, apporti significativi benefici e contribuisca alla salute.

Questa è anche la filosofia dei cuochi Risto 3, che in ogni piatto cercano di inserire ingredienti sani e di stagione, locali ogni volta che è possibile, cucinati in modo da non disperderne le proprietà, ma senza rinunciare al gusto.

Guarda nei nostri menù se trovi un superfood e poi prenditi cura della tua salute semplicemente godendoti la tua pausa pranzo.

Risto3 | Via del Commercio, 57 | Trento 38121 | tel 0461 825175 | fax 0461 822515 | risto3@risto3.it | P.Iva 00444070221 - Gestione menu

Privacy Policy