alimenti per il cervello per bambini e ragazzi che ricominciano la scuola

 

Ricomincia la scuola, per la gioia dei genitori e la disperazione dei ragazzi. Questo è il momento di iniziare una dieta varia e adeguata, per mantenere in forma il cervello. Grazie al giusto apporto di nutrienti puoi assicurarti un cervello sano e una mente attiva fin dal mattino presto.

Diciamocelo… non sarà il pranzo ad assicurare buoni voti a scuola o un 30 al prossimo esame, però aiuta.

 

Sostanze e cibi giusti per riprendere la scuola con il piede giusto

 

Quali sono le sostanze che danno una mano ad affrontare le giornate di scuola, che ci fanno iniziare bene la giornata, che ci tengono svegli e attivi in modo sano

  • Le vitamine del gruppo B sono un fondamentale supporto alla memoria e a tantissime funzioni. Energia, normalizzazione dei cicli (del sonno, riproduttivi, glicemici, digestivi…), sostegno al metabolismo, normalizzazione del colesterolo, sintesi proteica, rinnovamento cellulare… come puoi immaginare dalle vitamine del gruppo B non dipende solo la salute del cervello, ma di tutto il corpo.
  • La vitamina E o tocoferolo è un importante antiossidante che protegge i tessuti dall’azione dei radicali liberi attivati da stress, inquinamento e una dieta poco sana. Questa vitamina è presente soprattutto nella frutta secca o essiccata, negli ortaggi a foglia verde e nelle erbe aromatiche.
  • La colina o vitamina J è una delle sostanze chiave per la salute del cervello. Si tratta di un coenzima che contribuisce a mantenere la struttura cellulare e le funzionalità del sistema nervoso. La colina deve essere assunta con l’alimentazione in quanto l’organismo la sintetizza solo in parte, ha una funzione antiossidante, cardioprotettiva e neuroprotettiva e favorisce la sintesi di alcuni neurotrasmettitori. Sembra che sia fondamentale per contrastare malattie neurodegenerative e se assunta in gravidanza porterebbe benefici sulle capacità cognitive del bambino. Come farne a meno? La puoi trovare nel tuorlo d'uovo, nei semi di soia, nel germe di grano, nelle frattaglie e nel lievito di birra, mentre alcol, caffeina, nicotina e sostanze nervine sembrerebbero comprometterne l'integrità.
  • Gli Omega 3 e Omega 6 oggi sembrano essere la panacea di tutti i mali. Si tratta di grassi essenziali che l’organismo non può sintetizzare e devono quindi essere introdotti con l’alimentazione. Il cervello umano è costituito per più del 60% da grassi strutturali, che devono essere soprattutto Omega 3, per il funzionamento corretto delle membrane cellulari. Gli Omega 3, favoriscono il passaggio delle sostanze nutritive attraverso la membrana esterna della cellula e aiutano a rimuovere le scorie. Si tratta di sostanze presenti soprattutto nel pesce, in particolare pesce azzurro, olio di pesce, krill, alghe e semi oleosi in genere e loro germinazioni.
  • Per quanto riguarda i minerali fondamentali per le nostre capacità mnemoniche cerebrali è importante assumere cibi ricchi di ferro (legumi, pomodori essiccati, radicchio verde, rucola, tarassaco, spinaci, foglie di rapa, germe di frumento, muesli, fiocchi d’avena, semi oleosi, frutta secca, fegato, carne e pesce ostrica, cozza, mormora, scorfano, pagello in particolare), magnesio per rafforzare le sinapsi cerebrali (cacao amaro, cereali integrali, legumi, semi oleosi, carciofi, zucchine, banane, verdura a foglie verde come spinaci e bietole, formaggi stagionati come grana e pecorino, pollo, tacchino, bresaola, uova.), selenio per la memoria (aglio, broccoli, cavolo, cetrioli, cereali, cipolle, funghi, sedano, carne di tutti i tipi, formaggi stagionati, pesce come crostacei, frutti di mare, sardine, tonno e tuorlo d’uovo) e zinco (cereali, cioccolato fondente, legumi, frutta oleosa, carote, cavolo verde, sedano, semi di sesamo, semi di zucca, spinaci, carne e pesce in generale).

 

10 alimenti per il cervello

 

10 alimenti golosi che non possono mancare nella dieta della memoria

 

Come trasformare una dieta in un piacere? Scegliendo alimenti buoni che siano anche sani e che piacciano agli studenti di tutte le età. Studenti e ragazzini schizzinosi? Siamo sicuri che con una ricetta golosa si troverà il modo di far gradire davvero tutto.

Pesce azzurro. È ricco di Omega 3 che mantiene giovane il cervello, è antinfiammatorio e riduce il colesterolo. Si tratta di pesci molto saporiti e sempre apprezzati dai bambini.

Noci. Dicono che la forma delle noci, che ricorda il cervello, non sia stata scelta a caso dalla natura. Come tutti i semi oleosi contengono omega 3 e vitamina E e sono un fantastico spuntino spezzafame a metà mattina. In un’insalata golosa con pere e pecorino completano un secondo piatto di tutto rispetto.

Semi di lino. Non storcere il naso, lo sappiamo che non sono facili da consumare. Ma triturati e aggiunti ad altri semi oleosi come sesamo, girasole e zucca in insalata sono un vero toccasana per il cervello. Con un po’ di attenzione. Tritura o pesta i semi di lino al momento del consumo altrimenti irrancidiscono molto velocemente e non sono più consumabili. Consumati interi invece non sono digeribili dall’organismo.

Avocado. Un frutto burroso dal sapore particolare, quasi neutro e un po’ grasso, ma ricco di acidi grassi, magnesio e potassio. Salsa di guacamole o con i pomodori e un pizzico di limone lo rendono molto più saporito e gradevole.

Curry. Profumi d’oriente e incredibili proprietà antiossidanti, il curry ha un sapore e un odore molto forti a cui bisogna abituarsi. Ma una volta entrato in casa tua non ne uscirà più. Prova la besciamella con un cucchiaino di curry e aggiungila ai tuoi piatti di carne bianca, al riso basmati o alle patate.

Pomodori, la verdura (anche se tecnicamente è un frutto) più amata dai bambini e dai ragazzi, ripuliscono l’organismo da tossine e radicali liberi. Essendo ricchi di solanina vanno consumati sempre ben maturi e senza esagerare. Il pomodoro cotto e la salsa di pomodoro liberano una maggior quantità di licopene, un potente antiossidante, e riducono la tossicità della solanina, sono perciò preferibili al frutto crudo.

Uova. Insieme alle barbabietole sono gli alimenti che più aiutano le performance del cervello.

Kiwi. La grande quantità di vitamina C presente nei kiwi previene lo stress ossidativo delle cellule. Sono anche ricchi di rame, minerale fondamentale per i bambini in crescita, che favorisce lo sviluppo del cervello e del sistema immunitario

Frutti di bosco, purchè freschi di stagione e biologici. Anche in questo caso è la loro azione antiossidante la vera forza per favorire lo sviluppo cognitivo

Cioccolato fondente. Non ci sarà bisogno di forzare i tuoi ragazzi a mangiare cioccolata, vero? Purchè fondente, mi raccomando, e con pochi zuccheri, perché le proprietà che agiscono sul cervello e sulla protezione da malattie e degenerazioni sono presenti nel cacao, quindi più ce n’è meglio è.

Introdurre tutti o alcuni di questi alimenti nella dieta di bambini e ragazzi alle prese con la scuola non farà miracoli, ma sarà un ottimo supporto.

 

La dieta dello studente: il benessere parte a colazione e prosegue a pranzo

 

Una colazione sostanziosa, quante volte te lo sei detto e quante volte ti è stato raccomandato? Saltare la colazione è un ottimo modo per assicurarsi quella molesta sonnolenza, che ti fa chiudere gli occhi durante la lezione di filosofia, quella che ti fa guardare con occhi vacui l’espressione di trigonometria.

Il cervello funziona a glucosio, è la sua benzina. L’aumento dei livelli di glucosio nel sangue dopo un pasto equilibrato permette di incrementare l’acetilcolina nel cervello, un neurotrasmettitore alla base dei processi della memoria. Ma il glucosio aumenta moltissimo subito dopo un pasto, per poi crollare miseramente dopo poco, se il pasto è scarso o troppo ricco di zuccheri semplici.

Meglio quindi puntare su cereali integrali, latte o yogurt e frutta la mattina, fare uno spuntino leggero dopo 2 o 3 ore per mantenere adeguato il livello di glucosio e fare un pranzo leggero con un buon piatto di pasta o riso, possibilmente integrali, proteine e verdura, per riprendere a studiare nel pomeriggio.

La vita di uno studente è dura. Lezioni, esami, compiti in classe, lo stress dell’adolescenza in un mondo che è sempre contro, attività extrascolastiche, studio a casa… meglio dare una sferzata fin da subito e affrontare il nuovo anno scolastico con una marcia in più.

Risto3 | Via del Commercio, 57 | Trento 38121 | tel 0461 825175 | fax 0461 822515 | risto3@risto3.it | P.Iva 00444070221 - Gestione menu

Privacy Policy