consigli per la pausa pranzo al rientro dalle vacanze

 

Sono due gli ostacoli alla ripresa del lavoro a settembre: la nostalgia delle vacanze e il cambio di stagione. Dopo giorni in spiaggia o pigri pomeriggi sul divano, rimettersi alla scrivania è… traumatico. 

Serve una motivazione forte per trascinarsi fuori dal letto alle 6 e 30, mettersi nel traffico, che con la ripresa delle scuole è tornato congestionato e arrabbiato, chiudersi di nuovo in ufficio o in cantiere. Se poi hai dei figli la situazione si fa concitata, frenetica e la tua giornata inizia in salita. Serve un aiuto.

No, non sarà un tuo clone che va al lavoro al posto tuo, né un milione di euro per staccare in un’isola tropicale. È una sana e equilibrata pausa pranzo. Sembra noioso, vero? Non quando inizierai a sentirti pieno di energia. Ora ti spieghiamo come.

 

8 consigli per affrontare il cambio di stagione in pausa pranzo

Sappiamo bene tutti che la salute si mantiene soprattutto a tavola. Questo non ci ferma dall’indugiare in piccoli vizi e golosità. Che poi paghiamo cari, con cali di energia, aumenti di peso e piccoli o grandi disturbi.

Non esistono leggi universali che assicurino una vita completamente priva di malattie e che ci garantiscano energia infinita, ma ci sono piccoli trucchi che possiamo applicare alla nostra pausa pranzo.

 

Perché la pausa pranzo?

Perché è il pasto più importante della tua giornata lavorativa.
Perché ti aiuta a mantenere un buon livello di glucosio nel sangue e mantenere attivo il cervello.
Perché la puoi controllare meglio. Spesso mangi fuori e non sei troppo stanco per metterti ai fornelli come invece può accadere la sera.
Perché mangiando fuori hai una scelta più ampia di piatti, soprattutto se puoi evitare di pranzare al bar o alla scrivania.

 

cambio di stagione alimentazione

 

1) Mangia frutta e verdura di stagione. 

Con l’arrivo del freddo si tende a mangiare piatti più pesanti e calorici e si perdono le buone abitudini a cui ci aveva abituato un’estate abbondante di frutti e colori. In realtà ci sono due motivi per cui è bene scegliere frutta e verdura di stagione. In primo luogo ciò che non è di stagione proviene da paesi lontani, viene raccolto molto prima della maturazione e poi conservato con metodi artificiali; in questo modo perde molte delle sostanze nutritive. La natura inoltre ci fornisce di ciò che abbiamo bisogno nel momento in cui ci serve. Frutta e verdura autunnali contengono sostanze che il nostro organismo richiede per far fronte al cambio di luce e di temperatura e per prepararci all’inverno.

 

2) Passa all’integrale e scopri gli altri cereali.

Quando ti è possibile preferisci farine, pasta, pane e riso integrali. Sono molto più ricchi di vitamine, minerali e fibre. Riscopri tutti i cereali e semi dimenticati nel tempo (farro, kamut, miglio, quinoa,...). Troverai nuovi sapori, nuovi modi di cucinarli e abbinarli e non potrai più farne a meno.

 

3) Mangia lentamente.

Prenditi il tuo tempo. È vero, dopo hai un appuntamento, ma vuoi arrivarci con l’acidità di stomaco? Probabilmente no. Ricordi quando tua madre ti diceva che la prima digestione è in bocca? Ecco. Masticando trituriamo il cibo e diamo tempo agli enzimi di prepararlo per il viaggio verso lo stomaco. Con l’arrivo dell’autunno il processo digestivo rallenta, sia per il consumo di pietanze più grasse e proteiche sia per il freddo che non aiuta. Barbatrucco: appoggia la forchetta dopo ogni boccone le prime volte. Ti darai il tempo di masticare bene. E poi è una pausa, stacca la spina e ricarica anche il cervello, non solo lo smartphone.

 

4) Prenditi una pausa anche dopo il pranzo.

La digestione richiama il sangue all’apparato digerente. Se stressiamo il nostro corpo chiedendo sangue anche per altri organi, per fare sport o per tornare al lavoro, il rischio è di lasciare la digestione a metà. Forse non avrai mezz’ora da dedicare alla digestione, ma qualche minuto sì. Il tempo è un bene prezioso, non sprecarlo.

 

5) Tisane, infusi, decotti… un toccasana a tutte le ore.

Non devi per forza rinunciare ai tuoi caffè, ma di diminuirne il consumo …beh, te lo consigliamo caldamente. Fai invece un salto in erboristeria e fatti consigliare una tisana adatta. Può essere una tisana rinvigorente, detox o per rilassarti da prendere la sera prima di dormire, scegli una tisana piacevole per te, saporita o delicata. Scegli un infuso rilassante per la sera, con l’autunno potresti fare un po’ più fatica a dormire e un cervello riposato è un cervello che dà il massimo sul lavoro.

 

6) Rinforza la flora batterica intestinale con alimenti ricchi di fermenti lattici.

Oltre allo yogurt e agli integratori puoi prepararti il kefir di latte o d’acqua, una bevanda fermentata ricca di fermenti lattici in misura molte volte superiore al miglior integratore in commercio. L’intestino non è solo il nostro secondo cervello, quello emotivo, ma la sua salute è fondamentale per tutto il nostro sistema immunitario

 

7) Datti alla vitamina C.

Tanta vitamina C tutto l’anno, ma ancora di più dall’inizio dell’autunno alla fine dell’inverno. Arance, kiwi, frutti di bosco, melograni, cavoli, peperoni, radicchio,… abbonda. Te ne accorgerai con le prime sindromi parainfluenzali. Sarai molto meno soggetto ad ammalarti e ti sentirai più carico.

 

8) Fai la pausa pranzo al tuo Ristorante Self Risto3…

 

alimentazione sana in pausa pranzo consigli

 

Perché fare la pausa pranzo in un Ristorante Self Risto3 dovrebbe aiutarti ad affrontare l’autunno?

 

Perché trovi tutto quello che serve per una dieta sana ed equilibrata. Pasta e riso integrali, altri cereali, frutta e verdura di stagione, ingredienti selezionati con una particolare attenzione alla qualità e al territorio.

Perché puoi pranzare con calma, goderti una pausa e come si dice “trovarla fatta”, che non è poco. Niente coda, ti servi dove vuoi e poi ti accomodi al tuo tavolo per staccare la spina. Oltre al cervello devi ricaricare il portatile? Vai ai tavoli social

Perché da noi si sta bene. Attenzione, cortesia, tavoli comodi, spazi ampi e un’atmosfera allegra e colorata. Nei Ristoranti Self e serviti Risto3 a Trento trovi tutto questo e molto di più. In un ambiente dinamico e smart ti facciamo anche venire voglia di scoprire le meraviglie del territorio in tutta la sua bellezza, con grandi schermi alla pareti che ti porteranno lontano, tra le vette, nei laghi, nei boschi e sulle nevi del Trentino. Scoprilo.

Perché ti facciamo venire voglia di tornare ancora e ancora e ancora…

Ti servono altre ragioni?

Risto3 | Via del Commercio, 57 | Trento 38121 | tel 0461 825175 | fax 0461 822515 | risto3@risto3.it | P.Iva 00444070221 - Gestione menu

Privacy Policy