Tendenze di settore: lo street food tradizionale, etnico e gourmet

Street food, letteralmente cibo da strada. Ma che non si pensi solo a hot dog e patatine. Oggi lo street food è trendy e gourmet, un nuovo modo di vivere e condividere il rapporto con la cucina della tradizione, in una forma nuova, portabile, pratica e on the road.


Cos’è davvero lo street food? I 4 trend del momento

 

Lo street food è un matrimonio d’amore tra il cibo tradizionale, quello che profuma di casa ovunque essa sia, etnico o innovativo e le modalità frenetiche, accidentali e assolutamente libere da vincoli del mondo moderno. La ritualità quotidiana si evolve e si adegua ad un mondo in perenne corsa verso altro, ma pretende ancora di più qualità, freschezza, sapori e immagine. È il cibo che compri quando visiti una città d’arte e non vuoi entrare in un locale, è il truck che incontri in un viaggio on the road, è il dolce da godersi in spiaggia o il panino gourmet per la pausa pranzo all’aperto.

Coldiretti ha dichiarato che il 52% degli italiani acquista prodotti alimentari mentre è in giro. Un numero enorme di potenziali clienti affamati, soprattutto nelle località turistiche.

Se fino a qualche anno fa i food truck erano un modo veloce di risparmiare comprando un panino al volo, davanti alla discoteca o allo stadio, oggi sono punti di ristoro di livello, neppure sempre a basso costo, creazioni di veri e propri artisti del food, che danno vita a porzioni comode dei cibi più disparati.

Quali sono i più amati?

Cibo della tradizione. I food truck partono prendendo spunto dalle proprie origini e diventano un modo vivace di vivere la propria città o il paese che si sta visitando. Quasi 3 italiani su 4, il 69%, puntano sul cibo della tradizione locale. Porchetta, focaccia, piadina, frittata di pasta, arrosticini, granita siciliana si possono consumare seduti su un prato, in spiaggia e passeggiando in città. La polenta ad esempio è un ingrediente a basso costo e incredibilmente versatile per creare centinaia di ricette … a portar via. Chi lo avrebbe mai detto.

Sapori multietnici. Esplorare il mondo attraverso il cibo è quasi un obbligo, ma si può farlo anche sotto casa e non necessariamente al ristorante. La maggior parte dei food truck propone infatti piatti tradizionali delle cucine di altri paesi, dal kebab ai falafel, dagli involtini primavera ai noodles, con soluzioni spesso fusion e innovative.

Cucina gourmet. Per chi non può permettersi il ristorante stellato in alcuni truck si nascondono chef di alto livello. Alcuni di loro sono stati davvero stelle Michelin e hanno creato oggi brand apprezzati in tutto il mondo. Mario Uliassi, proprietario dell’omonimo ristorante di Senigallia non ha dubbi: “È una sorta di rinascimento della cucina low cost, con un cibo poco costoso, tradizionale, facilmente identificabile, ma gourmet”. A Bangkok si fanno anche 5 ore di coda per gustarsi lo street food della chef stellata Jay Fay. In Italia Felice Lo Basso, chef stellato del Ristorante Unico Milano ha creato Rolling Star, il food truck gourmet che porta in strada le ricette italiane e internazionali prodotte nel suo laboratorio.

La svolta green e salutista del food truck. La fama di cibo spazzatura è stata ripulita. Oggi la tendenza è bio, veg e gluten free, in risposta alle nuove e più consapevoli esigenze alimentari. E la tendenza è anche eco: moltissimi proprietari di furgoncini hanno deciso di utilizzare stoviglie e contenitori riciclabili. Ci piace!

 

street food tradizionale etnico gourmet

 

Le regole d’onore dello street food

 

Oggi la tradizione, la ricercatezza e l’innovazione sono all’ordine del giorno, tanto da essere diventate ormai un clichè. Il cliente quindi, vaccinato dal marketing con un’esposizione prolungata, si accorge immediatamente quando ciò che gli viene offerto non è davvero genuino. Il passo tra un food truck di successo e un qualunque truck di cibo da strada qualunque è davvero brevissimo.

È fondamentale avere un rispetto assoluto delle tradizioni, dalla tipicità degli ingredienti alla loro tracciabilità. Il sapere e saper fare sono frutto di studio e amore verso il proprio lavoro, ciò che è stato insegnato non può essere stravolto, ma può essere interpretato, che è ben altra cosa.

Un piatto della tradizione ha un legame forte con il territorio e con la sua gente. L’uso di tecniche e strumenti adeguati e rispettosi della tradizione sono segno di rispetto verso la cultura locale.

Chi mangia da solo si strozza. Chi lavora nel food truck, ma non ha un network di contatti, non dura a lungo. Lavorare in sinergia con altre attività di produzione enogastronomica, associazioni, enti permette di creare sempre un valore aggiunto, evolvere e arricchire la propria proposta in modo creativo e rispettoso.

 

Lo street food made in Trentino

 

Basta passare dal Trentino sotto Natale (ma non solo) per scoprire che non ha niente da invidiare ad altre golose località in tema di street food. Di fatto possiede una ricchezza gastronomica e una tradizione che gli ha permesso di sfornare eccellenze agroalimentari in ogni angolo, valle e borgo.

Krapfen, crostoli, bradezel e strauben sono specialità dolci che si possono trovare nei mesi autunnali e invernali in molte zone del trentino, in ogni sagra, mercatino e fiera locale. Negli anni molto truck hanno però iniziato a proporre piatti della tradizione trentina più elaborati, come canederli, polenta, polenta di patate e tortel de patate, presentati in comodi contenitori facili da trasportare o da consumare sul posto, anche in piedi, accompagnati da una buona birra artigianale o un bicchiere di bombardino per le serate più gelide. E sono solo alcuni degli esempi più conosciuti e apprezzati. Molti imprenditori e appassionati si stanno attrezzando per creare nuove proposte, originali e creative. 

Dimenticati panini e hot dog, lo street food è molto più di quel che sembra. È sapore, tradizione e ottima cucina, per scoprire il mondo on the road in pochi bocconi.

 

Vuoi un assaggio di Street Food?

Ti aspettiamo il 5 ottobre alla festa per i nostri primi 40 anni al Parco del Muse.

Tra spettacoli, laboratori e degustazioni i food truck allieteranno tutti con specialità golose.

 

Scopri il programma della festa Risto3

40 anni Risto3 - Il gusto di fare comunità

Risto3 | Via del Commercio, 57 | Trento 38121 | tel 0461 825175 | fax 0461 822515 | risto3@risto3.it | P.Iva 00444070221 - Gestione menu

Privacy Policy